#piazzapermanente, il Camper SAP/Consulta Sicurezza a TORINO (FOTO, lancio ANSA + LA STAMPA e IL GIORNALE) – SAP Torino

#piazzapermanente, il Camper SAP/Consulta Sicurezza a TORINO (FOTO, lancio ANSA + LA STAMPA e IL GIORNALE)

SICUREZZA: SAP RACCOGLIE FIRME PER RIDURRE FORZE POLIZIA Appuntamenti a Torino, Novara, Vercelli, Biella e Alessandria (ANSA) – ROMA, 5 OTT – Arriva in Piemonte il camper del Sindacato...
SICUREZZA: SAP RACCOGLIE FIRME PER RIDURRE FORZE POLIZIA
Appuntamenti a Torino, Novara, Vercelli, Biella e Alessandria

(ANSA) – ROMA, 5 OTT – Arriva in Piemonte il camper del Sindacato Autonomo
di Polizia per un tour che toccherà cinque città della regione e che prende il nome di #piazzapermanente. Obiettivo del sindacato Sap, affiancato dalle organizzazioni autonome che si riconoscono nella Consulta Sicurezza, è
quello di raccogliere firme in piazza per la petizione on line www.poliziaunita.it che ha l’obiettivo di ridurre il numero di forze
dell’ordine e riformare l’apparato della sicurezza. Proprio in questi giorni
è stata rilanciata sui media l’ipotesi di ridurre da cinque a due le forze
di polizia. Il camper, con relativo banchetto per la raccolta firme, sarà a
Torino l’ otto ottobre, il giorno dopo a Novara e il 10 a Vercelli. L’ undici ottobre
a Biella e il giorno seguente ad Alessandria. «Vogliamo spiegare ai
cittadini – dice il segretario regionale del Sap, Walter Gorrieri – che, se
vogliono più pattuglie in strada e più uomini a presidiare i quartieri,
occorre ridurre il numero di forze di polizia. Siamo l’unico paese al mondo
con 7 corpi, 5 a carattere nazionale e 2 locali, oltre a vigili del fuoco e
guardia costiera. Gli apparati e la logistica assorbono il 60 per cento
delle risorse, con meno forze di polizia avremo più poliziotti e carabinieri
a difendere i cittadini, meno costi e un sistema più efficiente»
«Il punto –
afferma il segretario provinciale torinese del Sap, Silverio Sabino – non è
sopprimere la polizia o i carabinieri, tanto per essere chiari. Possiamo
però immaginare, ad esempio, che il corpo forestale e la polizia
penitenziaria, pur mantenendo le loro professionalità e competenze, possano diventare delle specialità come la stradale e la polfer, tanto per fare
esempi. Anche a Torino abbiamo cinque centrali operative, cinque mense,
cinque e più caserme. La strada non è chiudere presidi di polizia, ma
ridurre i corpi dello Stato. Siamo in piazza per spiegare questo ai cittadini e questo lo spiegheremo al premier Renzi il 7 ottobre quando lo
incontreremo a Roma». (ANSA). COM-VR 05-OTT-14 12:23 NNN



La Stampa
Leggi

Il Giornale
Leggi

Categories
NewsSegreterie regionaliTorino

connessi titolo

Ultime notizie