No Tav: i grillini ci replicano, il Pd risponde e il SAP rilancia. Il 23 marzo saremo in Valdisusa (lanci ANSA) – SAP Torino

No Tav: i grillini ci replicano, il Pd risponde e il SAP rilancia. Il 23 marzo saremo in Valdisusa (lanci ANSA)

Scambio di battute e dichiarazioni sulle agenzie stampa e sull’Ansa in particolare con il SAP protagonista: la nostra battaglia per la legalita’ e per i colleghi continua con forza!...
Scambio di battute e dichiarazioni sulle agenzie stampa e sull’Ansa in particolare con il SAP protagonista: la nostra battaglia per la legalita’ e per i colleghi continua con forza!

TAV: SAP A M5S, POTERI ISPETTIVI NON SONO LASCIAPASSARE
(ANSA) – ROMA, 19 MAR – “I poteri ispettivi parlamentari non rappresentano un lasciapassare per fare qualunque cosa o accedere in qualsiasi luogo’. E’ quanto afferma Nicola Tanzi, segretario generale del sindacato di polizia Sap, a proposito della visita dei parlamentari dell’M5S al cantiere della Tav.
‘Apprezziamo, da questo punto di vista – aggiunge Tanzi – l’intervento qualificato del senatore Esposito del Pd che ha chiarito come i parlamentari grillini non abbiano diritto ad alcuna ispezione nel cantiere della Tav’.
Anche per questo, osserva il segretario del Sap, ‘sabato prossimo in Valdisusa sara’ presente una delegazione del Sap con il presidente del sindacato Gianni Tonelli, il portavoce nazionale Massimo Montebove e il segretario torinese Silverio Sabino per monitorare la situazione”.
(ANSA) NE 19-MAR-13 20:20

TAV: ESPOSITO (PD), GRILLINI STUDINO NORME SU LORO POTERI
(ANSA) – TORINO, 19 MAR – I parlamentari grillini non hanno diritto ad alcuna ispezione nel cantiere della Tav: a sostenerlo il parlamentare del Pd, Stefano Esposito. Le normative vigenti – afferma Esposito – consentono ai parlamentari l’ispezione presso carceri, camere di sicurezza, Cie e presso strutture militari e installazioni fisse o mobili che ospitano corpi o personale delle forze armate, con un preavviso di 24 ore.
Ma il cantiere di Chiomonte non puo’ ‘essere confuso con un carcere, ne’ con una camera sicurezza, un Cie o una caserma’, dice Esposito.
‘Forse i Parlamentari Grillini – afferma – hanno confuso il sito strategico di interesse nazionale con un sito militare. La differenza e’ sostanziale. Laddove volessero fare un’ispezione in base alla legge 206/98 (caserme e affini), segnalo che potrebbero ispezionare esclusivamente le zone del cantiere di Chiomonte dove stazionano le pattuglie delle forze armate, e non ispezionare la restante struttura. Pertanto, il Sen. Marco Scibona e i suoi colleghi a 5Stelle per poter visitare il cantiere dovranno fare regolare e si spera educata richiesta al soggetto responsabile dello stesso, attendere la risposta, attenersi alle indicazioni che verranno fornite, mantenendo un atteggiamento non riconducibile a quell’arroganza della ‘casta’ da loro tanto contestata. Ricordo, infine, che le normative in materia prevedono che qualunque inosservanza sia punibile con la denuncia per violazione di domicilio’.
(ANSA) BAN 19-MAR-13 18:57

TAV: M5S, IN CANTIERE NO VISITA MA ISPEZIONE PARLAMENTARE
(ANSA) – TORINO, 19 MAR – Quella al cantiere dalla Tav del 23 marzo non sara’ una visita, ma un’ispezione parlamentare: lo specifica il Movimento5Stelle.
‘In merito all’annunciata ispezione – dichiara Marco Scibona, neosenatore piemontese – non vorremmo che qualcuno avesse frainteso, come gia’ avvenuto di recente, il senso della nostra venuta nell’area militarizzata e del temporaneo cantiere del cunicolo esplorativo della Maddalena: si tratta di un’ispezione parlamentare’.
‘Lo scopo della nostra presenza – aggiunge – e’ verificare il corretto svolgimento e la conformita’ delle diverse procedure ai sensi del quadro normativo vigente e non certo vessare i lavoratori e gli operatori di sicurezza dell’area,come strumentalmente dichiarato da altri’.
‘Contiamo quindi – afferma Scibone – di trovare sul posto materiali, documenti e un atteggiamento collaborativo da parte delle figure professionali atti a rendere l’ispezione veloce e proficua in tutti i suoi aspetti. Riguardo alle dichiarazioni intimidatorie del segretario del SAP ricordiamo che le prerogative ispettive dei parlamentari non sono dei ‘privilegi di casta’ ma un dovere ed obbligo a difesa dello Stato e dei cittadini che essi rappresentano. Se le Forze dell’Ordine ivi impiegate hanno sempre agito secondo la legge non devono avere alcun timore delle ispezioni parlamentari. Auspichiamo che questa ispezione, come le future, si svolga nel pieno rispetto dei ruoli istituzionali‘.
(ANSA) BAN 19-MAR-13 11:28

I nostri precedenti interventi: clicca qui
Read more


Categories
NewsSegreterie regionaliTorino

connessi titolo

Ultime notizie